Ecco quanto costa aprire una società a Dubai

Ecco quanto costa aprire una società a Dubai

Dubai, soprattutto in questi ultimi anni, è diventata sempre di più una delle mete preferite per gli imprenditori che provengono da ogni parte del mondo e desiderano trasferire o aprire un’attività.

Sappiamo infatti che Dubai offre numerosi vantaggi dal punto di vista fiscale ai vari imprenditori che decidono di avviare il proprio business, basti pensare ad esempio alla free zone, ovvero zone nelle quali non è prevista alcuna tassazione sui redditi prodotti dall’impresa.

Lungimiranza, questo è sicuramente il termine che più si adatta alla politica che Dubai ha intrapreso negli anni, individuando le enormi potenzialità e opportunità che si potevano avere dando la possibilità agli imprenditori di fare impresa in maniera estremamente conveniente.

Ma non è tutto, oggi Dubai è una meta affascinante anche per lo stile di vita, sebbene i costi siano sicuramente elevati. Ad ogni modo, parliamo di una città che presenta numerose attrazioni ed è decisamente proiettata verso il futuro. Inoltre, è una delle zone più sicure del mondo, in quanto la criminalità è veramente ai minimi. Le opportunità, dal punto di vista professionale e scolastico, sono davvero di altissimo livello e Dubai è una città multiculturale, quindi è possibile conoscere e studiare le tradizioni delle varie religioni.

In questo articolo vogliamo spiegarti esattamente come aprire una società a Dubai (approfondisci qui https://danielepescaraconsultancy.com/aprire-societa-a-dubai/), perchè dovresti farlo e, infine, quali sono i costi che devi sostenere.

Come aprire una società a Dubai

L’apertura di una società a Dubai è un passo estremamente importante, complesso e delicato. In questo senso il nostro consiglio è quello di affidarsi ad un professionista qualificato, il quale sarà in grado di seguirti passo dopo passo in tutte le pratiche necessarie, per evitare soprattutto di fare degli errori.

La via più opportuna per aprire una società a Dubai prevede, per prima cosa, l’ottenimento di una Visa resident, ovvero il visto di residenza.

In secondo luogo, è necessario ottenere una licenza per poter operare con la propria attività, nello specifico esistono tre diverse licenze, ovvero:

  • Commerciale: valida per ogni tipologia di attività commerciale
  • Industriale: adatta alle attività industriali o manifatturiere
  • Professionale: riguarda le attività di artigianato e quelle professionali.

Questi dunque sono i requisiti essenziali, senza di essi infatti è impossibile aprire una società a Dubai. Per ottenere le licenze ci si deve rivolgere al Dubai department of economic development.

Perchè aprire una società a Dubai?

Gli Emirati Arabi rappresentano sicuramente un vero e proprio centro economico mondiale, nonostante la crisi globale infatti Dubai è ancora oggi in costante crescita e i numeri dicono che questa fase di espansione è destinata a continuare per molto tempo.

Dunque, appare evidente che aprire una società a Dubai è certamente un investimento sicuro e conveniente. Le opportunità dal punto di vista professionale sono incredibilmente varie, è infatti possibile stipulare collaborazione tra professionisti, avere un mercato vivo e dinamico. Insomma, è chiaro che Dubai oggi rappresenta una scelta ideale per gli imprenditori lungimiranti che vogliono aumentare il proprio business.

Quanto costa aprire una società a Dubai?

Prima di tutto ci teniamo a fare una piccola ma importante premessa, è infatti praticamente impossibile stabilire con precisione una cifra esatta che serve per aprire una società a Dubai, molto infatti dipende dal tipo di attività che si intende avviare, dalla zona e tanto altro.

Detto questo, ovviamente non parliamo di pochi spiccioli, ma serve avere un capitale abbastanza importante da investire, come accade per qualunque attività si voglia aprire.

Per una piccola società potrebbero bastare circa cinquemila euro, che diventano oltre il doppio qualora tu voglia avviare un’attività commerciale.

Infine, devi comunque tenere in considerazione i relativi costi che dovrai sostenere per l’ottenimento della licenza, l’eventuale affitto di un ufficio per svolgere la tua professione e così via.